Il marmo diventa una fibra tessile. Strano ma vero!

Ebbene si, avete letto bene, il marmo da oggi si può indossare!
Il Veromarmo® è un materiale tecnico, brevettato dal duo Veronese Francesca Pievani e Alice Zantedeschi, che sfrutta la polvere di marmo miscelata insieme ad uno speciale composito, per ottenere un sottilissimo microfilm, che viene poi accoppiato al un tessuto, sia esso una lana, un cotone, un neoprene o qualsiasi altra tipologia. La membrana è impermeabile, traspirante, antivento e ritardante di fiamma, e conferisce alla tessuto un effetto tattile gommato e morbido, grazie alla presenza del carbonato di calcio che compone la pietra. Particolare attenzione si presta anche al rispetto dell’ambiente: nella realizzazione del materiale infatti, viene utilizzato non solo marmo di prima scelta, ma anche di scarto.
 
IL DUO DI VERONA
film IN NERO EBANO
FILM IN ROSSO VERONA
FILM IN GIALLO MORI
Dal 2014 le due ragazze di Verona hanno creato il proprio brand Fili Pari, il cui obiettivo è quello di progettare capi d’abbigliamento con materiali di alta qualità, capaci di coniugare ricerca, stile, innovazione e performance tecniche. Ogni capo è realizzato interamente in Italia ed esprime la passione per la ricerca e per il saper fare artigianale. La collezione ad oggi si compone di diversi modelli di giacche (3 maschili e 4 femminili) dallo stile fresco e minimale, il cui interno è realizzato in fresco cotoneè membranato.
Del marmo viene sfruttato anche il suo colore naturale; il marmo Rosso Verona, dona ai capi un colore salmone brillante, il marmo Ebano di Endine, vicino Bergamo, che in architettura ritroviamo nelle colonne della Basilica di San Marco a Venezia, qui rende il tessuto di colore grigio antracite, ed infine il marmo giallo di Mori, tipico della zona Trentina, che si traduce sulla membrana in un colore beige.
Insomma tutto è ormai possibile!
GIACCA IN NERO EBANO
GIACCA IN NERO EBANO
GIACCA IN NERO EBANO
GIACCA IN ROSSO VERONA
GIACCA IN ROSSO VERONA
GIACCA IN GIALLO MORI
GIACCA IN GIALLO MORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *